Mandato

Dal 2014 al 2018, Confederazione, Cantoni, Città e Comuni nonché organizzazioni della società civile hanno attuato congiuntamente il Programma nazionale di prevenzione e lotta contro la povertà (Programma nazionale contro la povertà). Il bilancio stilato dai partner del programma al termine di questi cinque anni è positivo: la collaborazione tra tutti gli attori coinvolti ha dato buoni risultati. Dalla valutazione del programma emerge che le attività svolte hanno conseguito risultati tangibili: durante il suo mandato il programma ha elaborato solide basi in materia di prevenzione e lotta contro la povertà, individuato e incentivato buone pratiche, messo in rete gli attori competenti e diffuso informazioni a loro destinate. 

Visti il tasso di povertà (7,5 % nel 2018) e i cambiamenti strutturali cui deve far fronte l’economia, il 18 aprile 2018 il Consiglio federale ha deciso di continuare a impegnarsi nella prevenzione della povertà fino al 2024. Poiché importanti lavori di attuazione sono già stati realizzati nel quadro del Programma nazionale 2014-2018, la Confederazione si limita a mantenere la collaborazione istituita a livello federale, sostenere le reti costituite e colmare in modo mirato le lacune delle conoscenze secondo le priorità stabilite. 

In tal modo il Consiglio federale intende incoraggiare i Cantoni, le Città e i Comuni a sviluppare le loro misure di prevenzione e lotta contro la povertà in applicazione delle raccomandazioni formulate nel quadro del programma (v. rapporti di ricerca). Nell’estate del 2024 verrà presentato all’Esecutivo un nuovo rapporto sulle misure attuate e sui loro effetti basato su una valutazione esterna.

Ultima modifica: 29.10.2019